Don Chisciotte, Milano, Ottobre 1999

 

 

E' una giornata insolitamente calda per essere inizio ottobre. Entrando in teatro ci aspetta la prima sorpresa, non proprio gradevole: i programmi di sala sono stati fatti ritirare dalla vendita da Sylvie Guillem per problemi con una foto non autorizzata. Siamo un gruppo molto numeroso e occupiamo sia un palco centralissimo sia poltrone di platea esattamente davanti a Iancu.
Il pubblico Ŕ molto partecipe e applaude giÓ a fine prologo, al momento dell'entrata in scena di Sylvie, alla fine della sua prima variazione. Roberto balla il suo pezzo d'entrata in un'atmosfera irreale, con il teatro che trattiene il respiro. Lui non tradisce alcun segno di emozione o timore quando chiude il manŔge ai piedi della grande stella francese salutato da battimani e urla di bravo. E' un continuo crescendo di manifestazioni di entusiasmo davanti a due artisti che si scatenano in virtuosismi ed esuberanza. Quando Roberto solleva Sylvie nei portÚ alla russa, lei, con la sua gamba alla seconda, sembra in cima ad una torre da cui mai scenderÓ. Nella scena del finto suicidio Roberto cade a terra con grandissima abilitÓ sul mantello steso ad arte e Iancu si lancia a voce alta in un commento ammirato: "Che quinta, Roberto!"
Infine il grand pas de deux, con Roberto che alla fine dell'adagio sostiene Sylvie in una spettacolare promenade a 180 gradi, con equilibri mozzafiato da parte di entrambi, con l'abbraccio tra loro che dovrebbe segnare la ripresa del finale del balletto e che invece diventa interminabile per il perdurare delle ovazioni. Quando si chiude il sipario Ŕ un tripudio indescrivibile con lanci di fiori che Roberto si affretta a raccogliere per Sylvie e che anche lei raccoglie per offrirli a lui.
L'attesa all'uscita degli artisti si protrae oltre il normale. Quando ci informano che Roberto Bolle si Ŕ allontanato da un'altra parte senza incontrare gli ammiratori siamo molto riluttanti a riprendere la via di casa. Decidiamo di fermarci ancora un po' nelle vicinanze e a fatica troviamo un locale ancora aperto. Non riusciamo a trattenere il nostro entusiasmo per aver assistito all'esibizione di due stelle al vertice della loro arte.

Susy

HOME