Bollerini qua e là
   
16 marzo 2003 A Montecarlo la ballerina canadese Linda Maybarduk, autrice del libro su Nureyev intitolato "The dancer who flew" ricorda alla presenza di alcuni bollerini il debutto canadese di Roberto nel febbraio del 1997.
   

 

15 novembre 2007 Cartoleria Vismara di Via Zucchi a Monza....c'è bisogno di una busta per una foto..la giovane commessa Grazia Elisabetta Galli appena mette a fuoco la foto esclama “ma questo è il ballerino, è Roberto Bolle!” e spara una serie di frasi del tipo "è una foto bellissima, lui è semplicemente stupendo" e avanti di questo passo. Intanto si precipita verso il retro del negozio a chiamare la sua collega dicendo “presto vieni, c’è una signora che ha una foto di Roberto Bolle!". “Vorrei tanto vederlo anch’io. Mi piacerebbe andare alla Scala. Lei ci va alla Scala? Come si fa ad avere i biglietti, dove vado a prenderli?”
   

 

12 dicembre 2007 Agenzia di una Banca di Milano. Considerazioni di carattere bancario e poi commentando la fusione avvenuta ad inizio anno con un’altra banca si paventa qualche chance in più per trovare i biglietti per la Scala, soprattutto per il Balletto e soprattutto per le recite di Roberto Bolle. Il bancario spalanca gli occhi dice che lo ammira moltissimo, come artista e come persona. Si parla di Roberto, della sua carriera, delle sue doti artistiche ed umane, e la confessione: “Cosa non darei per avere un figlio così! Come ne sarei orgoglioso e come mi piacerebbe che mio figlio gli assomigliasse almeno un po’ e avesse un po’ delle sue capacità professionali e del suo carattere”.
   

 

13 dicembre 2007 Alle 8 suona il campanello: è A.F., l’idraulico più vicino ai 70 che ai 60. Si è rotto lo scaldabagno. Si dirige in cucina per fare il suo lavoro. Nell’ingresso vede una fotografia del Don Josè di Napoli. Si ferma di botto e dice (in dialetto monzese): “Ma questo è Roberto Bolle, il ballerino, quel gran bel ragazzo. Bello e bravo si capisce solo a guardarlo in faccia. A sentirlo parlare poi, si capisce subito che una gran brava persona. Mi è capitato di vedere qualche servizio in TV: balla veramente da Dio! E ho sentito anche qualche intervista, come si esprime, con quale pacatezza e che modi da signore.”
 

 

22 dicembre 2007 Carisbo.... nota banca bolognese. Una fortunata bollerina è stata contattata per assistere allo spettacolo del 7 marzo, si reca quindi in banca per espletare le formalità di rito legate all'assegno che serve per assicurarsi il prezioso biglietto. Nel leggere l'intestazione la ragazza allo sportello dichiara "Riesci ad andare a vedere Roberto Bolle??????? Che fortuna!!!!".
 

 

30 dicembre 2007 Bologna, piazzale antistante la Fossa dei Leoni della Fortitudo, sta per iniziare Upim-Bologna-Armani Jeans Milano, la tifoseria si prepara a prendere posto sugli spalti. Un tifoso della squadra di casa alla presenza di una bollerina le chiede se segue sempre Roberto Bolle. La bollerina risponde affermativamente e l'accanito ultràs dichiara: " Che sfolgorante carriera sta facendo!".
 

 

7 marzo 2008 Piazza Verdi, di fronte al Teatro Comunale di Bologna. Il Bolle & Friends si è appena concluso, il pubblico si prepara a tornare a casa, i passanti scorgono l'inconfondibile figura del Divino da lontano... "E' Roberto Bolle! Guarda c'è Bolle!!!", le voci scorrono veloci e tempo trenta secondi diverse persone bloccano la strada....
 

 

15 marzo 2008 Provincia di Bologna.... Due bollerine sono a fare acquisti per le lezioni di classico in un negozio di danza... la commessa non resiste.... "Eravate voi che avevate lo striscione allo spettacolo di Bolle, vero?"
 

 

4 maggio 2008 Pub nei pressi del teatro regio di Parma, mentre chiacchieriamo del Lago dei Cigni appena visto, la vicina di tavolo chiede se il protagonista era Roberto Bolle che le piace tanto. La risposta è negativa ma viene informata della Serata Petit di fine maggio, si illumina e promette di darsi da fare per vedere se riesce a trovare un biglietto all'ultimo minuto.....
 

 

11 ottobre 2008 A Ravenna dalle ore 18 è in corso la Notte d'oro. I bollerini ravennati si sono dati appuntamento in via Antica Zecca, nei pressi del Teatro Alighieri. Qui si trova l'Art Cafè di proprietà del fotografo ufficiale del Ravenna Festival. Già dalla vetrina la sala interna offre un colpo d'occhio spettacolare. Stando seduti ad un tavolo per gustare una bevanda si è circondati da meravigliosi scatti dei due ruoli presentati al Roberto Bolle & Friends del 2006: Apollo ed Excelsior. Vertigine assicurata!

 

 

1 marzo 2010 Oggi andavano in vendita gli ultimi posti per la Serata Petit del 28. I primi in fila davanti al Teatro Manzoni sono arrivati prima delle 8 e verso mezzogiorno ci sono in lista una ventina di nomi. Si sono accordati per un appello ogni 2 ore ma quando sopraggiungono una cinquantina di persone vengono accerchiati e messi in minoranza da chi pretende che non ci si allontani e si resti in fila fino all'apertura. Gli animi si surriscaldano, una signora si avventa sulla lista e la stacca dalla bacheca, rischiando il linciaggio. In una manciata di minuti arriva una pantera della polizia. La fila intanto è diventata lunghissima ma 3 ore di attesa per molti non basterà: solo una parte dei posti di balconata è ancora invenduta e chi è arrivato oltre il 55.o posto in lista rimane con un pugno di mosche in mano. Il commento generale è che per Roberto Bolle occorreva prevedere almeno un paio di recite.
 

 

24 marzo 2010 Una bollerina entrando da Celiachilandia commenta il fatto che ci ha messo un'ora abbondante contro i 15 minuti soliti ad arrivare grazie alla partita del Bologna. Confessa con una delle due titolari: "Speriamo che non ci sia un'altra partita domenica che vado a teatro. Domenica c'è uno spettacolo con Bolle..."
L'altra: "Chi è Bolle?"
La prima: "Un ballerino famosissimo e mooolto importante"
"Aspetta che cerco su internet.... MAMMA CHE FIGO! Cerchiamo un video... MAMMA SE SALTA IN ALTO!"
Commiato all'uscita: "Mi raccomando, quando torni vogliamo il resoconto della serata... se poi hai anche qualche foto da farci vedere..."
 

 

21 marzo 2011 La bollerina Sara ha conseguito la laurea specialistica in discipline teatrali indirizzo danza all’Università di Bologna discutendo la tesi “La danza maschile oggi. Un caso particolare: Roberto Bolle”
 

 

9 aprile 2015 Dalla platea del Teatro alla Scala il saluto di Claudio Bisio ai Bollerini vicini e lontani:

 

 

 

30 maggio 2016 Il tecnico delle serrande, guardando 'l'angolo di Roberto': "Signora va a NY a vedere suo figlio?" Sbarro gli occhi. "Suo nipote?" Altri occhi sbarrati, non capisco. "Il ballerino! Pensavo fosse della famiglia..."
Stavolta insieme agli occhi anche un sospiro e un "ehh magari!!!"
   

 

1 giugno 2016 Monza Farmacia del Sole. Pedicure curativo. È la 2a volta che vedo l'estetista.
Parlando esce che venerdì parto x Ny.
"Ma va a vedere Roberto Bolle?" Risposta affermativa. "Ma lei é una bollerina?" Devo averlo scritto in fronte oppure, rispondendo, devo essermi illuminata come un abat-jour. Scopro che riceve la news letter di R, aveva sentito parlare di noi ma non aveva mai visto lui dal vivo per difficoltà a reperire biglietti.
   

 

27 giugno 2018 Una bollerina passando per una via del centro storico di Bologna rimane colpita dalla vetrina di Bologna Foto e decide di documentarla nel miglior modo possibile nonostante il riflesso
   
 

HOME